BachecaEventiIn Primo PianoNewsPhoto Gallery

Incontro con il procuratore nazionale antimafia e antiterrorismo de Raho

Lunedì 27 gennaio (alle 10,30 nell’aula magna del Dipartimento di Studi umanistici. Lettere, Beni culturali e Scienze della formazione, in via Arpi 176 a Foggia) il procuratore nazionale antimafia e antiterrorismo Federico Cafiero de Raho interverrà all’Università di Foggia, ospite dell’incontro organizzato dall’Ateneo e dall’Arcidiocesi Foggia-Bovino, con la collaborazione di Prefettura e Procura di Foggia, Direzione distrettuale antimafia di Bari e la partecipazione della Fondazione Antiusura Buon Samaritano.

All’incontro sarà presente una delegazione motivata degli aluni delle classi V del Liceo “G. Perugini”, per dare seguito alla marcia di Libera dello scorso 10 gennaio, poichè probabilmente si tratta della più importante occasione di riflessione – offerta al territorio e alla sua comunità – da quando lʼescalation criminale ha imposto il “caso Foggia” tra le questioni sociali più urgenti del Paese.

Oltre al procuratore nazionale antimafia e antiterrorismo de Raho, ospiti dell’incontro di lunedì saranno Vincenzo Pelvi (arcivescovo Foggia-Bovino), Raffaele Grassi (prefetto di Foggia), Giuseppe Volpe (procuratore della Repubblica presso il Tribunale di Bari e coordinatore della Direzione distrettuale antimafia di Bari), Ludovico Vaccaro (procuratore della Repubblica presso il Tribunale di Foggia) e per l’appunto Pierpaolo Limone (rettore dell’Università di Foggia).

Il prefetto: «Più ci mostriamo consapevoli della nostra forza, più vengono meno le convinzioni di chi, diffondendo la cultura delle minacce, crede di aver messo in ginocchio una comunità».