Lettura e oltre

MATTEO GRANDI CON ‘FAR WEB’ INAUGURA ‘LETTURA E OLTRE’

Far Web: Matteo Grandi

COMUNICATO STAMPA

Oggetto:LETTURA E OLTRE : MATTEO GRANDI

 “ FAR WEB Odio , bufale, bullismo. Il lato oscuro dei social”

 

MATTEO GRANDI, FAR WEB Odio , bufale, bullismo. Il lato oscuro dei social”,Rizzoli 2017

Aula magna Liceo classico ‘Lanza’ , Lunedì 11/12/2017, h. 11.00

 

“Sul web – come nella vita – odiare è legittimo, comprensibile e talvolta necessario. Ma anche l’odio deve essere consapevole. Non può alimentarsi di bufale. Non può trasformarsi in diffamazione. Non può avere derive discriminatorie o razziste. Non può essere gratuito o fine a se stesso. Non può nascondersi dietro un anonimato garantito. L’odio è un sentimento troppo nobile per essere lasciato appannaggio del primo cretino di turno” Matteo Grandi

E’ uscito di recente  “FAR WEB ”, libro di Matteo Grandi giornalista , scrittore , opinion leader autorevole e in ascesa sul web con oltre 80.000 follower su Twitter. Matteo Grandi è uno storico autore di ‘X Factor’ ed è definito da Fedez, di cui nel 2015 ha firmato  lo spettacolo del tour Pop-Hoolista, il suo secondo psicologo di fiducia insieme a J-Ax.

  Non poteva iniziare meglio la rassegna ‘Lettura e oltre’, giunta alla X edizione , volta a educare gli allievi a un confronto critico con tematiche di ampio interesse, attraverso l’incontro con giornalisti , critici, registi, attori, visioni di film, ascolto di buona musica , perché i ragazzi  non studino  solo le pagine assolute  degli antichi, ma  conoscano la contemporaneità.

Da alcune settimane, nella classifica dei libri più interessanti pubblicati in Italia, c’è ‘FAR WEB’ , un saggio pop che indaga , con esempi ficcanti e penna leggera , il lato oscuro dei social. Insulti, discriminazioni di ogni genere, misoginia, istigazione alla violenza, omofobia, fake news dal retrogusto razzista e anti-scientifico, revenge porn. Solo per citare le manifestazioni più evidenti. Non c’è alcun dubbio che la Rete, in particolare con i social media, sia diventata un luogo nel quale scaricare rabbia e frustrazioni senza sensi di colpa, in cui attaccare ferocemente personaggi pubblici o emeriti sconosciuti con la sola colpa di avere opinioni diverse.A monte di questa valanga di fango sembra esserci l’idea che Internet sia una zona franca, un Far Web in cui non esistono regole, in cui vige l’impunità e dove è legittimo e pratico farsi giustizia da sé. Ma è poi davvero colpa della Rete se la gente odia? Siamo veramente disposti a mettere in gioco la nostra libertà d’espressione per portare avanti una crociata indiscriminata contro l’odio online? Qual è, in questa partita, il ruolo che giocano le diverse piattaforme? Quanto incide su certe derive la mancanza diffusa di educazione digitale? E qual è il quadro normativo a cui fare riferimento oggi?In questo saggio pop brillante e ricco di esempi tratti dalla cronaca recente, Matteo Grandi, una delle voci più influenti del web, indaga da vicino il fenomeno dell’inquinamento della Rete in tutte le sue manifestazioni, per spiegarci di cosa parliamo quando parliamo di odio e social media.

L’AUTORE

Matteo Grandi è nato a Perugia quarantadue anni fa. Giornalista professionista e autore televisivo (Il Labirinto, Carpool Karaoke), è molto attivo sui social network ed è da sempre un attento osservatore delle dinamiche della rete. Nel 2014 ha pubblicato per Fazi Arrivo Arrivo – La lunga corsa di Matteo Renzi da Twitter a Palazzo Chigi; nel 2015 ha firmato con il rapper Fedez lo spettacolo del tour Pop-Hoolista. Vive fra Perugia, dove dirige un magazine bimestrale, Milano, dove svolge i suoi lavori per la tv, e Bari, la città di sua moglie. Nel tempo che gli rimane scrive sceneggiature di videoclip musicali e collabora con l’Università degli Studi di Perugia curando un laboratorio su social media e scrittura digitale

Un incontro a misura di giovani e non solo, in cui si parlerà di  un argomento oggetto d’interesse quest’anno anche da parte del MIUR.

L’evento, organizzato in collaborazione con l’ Assessorato alla Cultura del Comune di Foggia,con l’Assessorato alla Pubblica Istruzione, con la Fondazione dei Monti Uniti di Foggia  e con la Libreria Ubik ha questo   programma :

 

MATTEO GRANDI

Presentazione del libro

FAR WEB

Odio, bufale, bullismo.Il lato oscuro dei social

 

Lunedì 11 dicembre  2017

Aula Magna ‘L. Scillitani’ Liceo classico ‘V. Lanza’ di  Foggia

 h. 11.00: Saluti:

          Dott.ssa Anna Paola Giuliani  (Assessore alla Cultura Comune di   Foggia)

          Avv.ssa Claudia Lioia (Assessore alla Pubblica Istruzione Comune di Foggia) 

              Prof. Aldo Ligustro (Presidente Fondazione dei MONTI UNITI di Foggia )                              

              Prof. Giuseppe Trecca (Dirigente Scolastico Liceo Classico “V.Lanza”- Liceo

Artistico” Perugini”)

 

                                  MATTEO GRANDI

                                presenta la sua opera

Conduce : Mariolina Cicerale (Docente Liceo classico ‘V. Lanza’’)

  h. 18.30 Libreria Ubik

 Incontro con  MATTEO GRANDI

 

                                              Cordiali saluti

         Prof.ssa Mariolina Cicerale

 (Responsabile iniziative culturali Liceo ‘Lanza’)

 

 

 

 

 

 

Allegati